Pubblicazioni



ottobre 16

Debito “cade” se il Fisco non ha copia della cartella

da “Affaritaliani.it” del 24/08/2018 – Se il contribuente non ha mai ricevuto la cartella esattoriale è onere del Concessionario della riscossione – ex Equitalia ora Agenzia entrate riscossione – esibire copia dell’atto notificato. Se ciò non accade il debito va annullato. A tali conclusioni è giunta una recente sentenza della Commissione Tributaria Provinciale di Reggio Emilia (sentenza n.143/02/2018.

ottobre 16

Il contribuente può pignorare i conti del fisco

da “Il Giornale delle PMI” del 4/07/2018 – Nel caso in cui il contribuente vanti un credito nei confronti del concessionario della riscossione egli può legittimamente procedere con il pignoramento su i suoi conti correnti bancari. A nulla valgono, inoltre, le contestazioni del concessionario relativamente al fatto che le somme sul conto sono impignorabili poichè destinate agli enti.

giugno 18

Fisco, la Consulta salva i contribuenti pignorati

da “Altalex” del 18/06/2018 – Importanti novità in tema di pignoramenti fiscali e tutela dei diritti dei contribuenti. La Corte Costituzionale, con la sentenza n. 114 del 31 maggio scorso, ha dichiarato incostituzionale l’art. 57 del DPR n. 602/73 intervenendo finalmente a colmare un vuoto di difesa per tutti i contribuenti che durava ormai da quasi vent’anni (con.

giugno 18

Consorzi di bonifica: nullo il sollecito che non richiama il piano

da “Giornale delle PMI” del 22/05/2018 – Al contribuente non può essere preclusa la possibilità di verificare la legittimità del calcolo operato dal Consorzio nella liquidazione del contributo richiesto. E’ sulla base di tale principio che i giudici della Commissione Tributaria Regionale della Puglia hanno decretato l’illegittimità del sollecito di pagamento emesso per contributi di bonifica privo del.

NUOVI VECCHI 1 2 3 26 27